MIGLIORAMENTO DALLA PRATICA DELLE ARTI MARZIALI :Wang Xiangzhai

Wang Xhiangzhai

Autore: Wang Xiangzhai
MIGLIORAMENTO DALLA PRATICA DELLE ARTI MARZIALI

Questo è uno dei testi dell’ultimo periodo di Wang Xiangzhai.

C’è un detto: “Occorre buona salute per fare grandi gesta”. In altre parole, se sei in buona salute, puoi vivere a lungo e impegnarti in affari importanti. La salute è estremamente importante. Essa deriva da un esercizio costante ed appropriato.

Per sapere se degli esercizi fanno bene alla salute o no, sono necessari alcune ricerche e test pratici. Come puoi conoscere il loro valore? Prima di iniziare la pratica, si dovrebbero utilizzare dei metodi scientifici – controllare lo stato in cui si trova il cuore, la pressione sanguigna, il battito, il respiro, il numero di globuli bianchi e rossi. Dopo un po’ di pratica, si dovrebbero fare nuovamente i test. In questo modo si potrà decidere se un metodo di allenamento è giusto o no. Un metodo appropriato è il solo che si conforma ai principi naturali del funzionamento del corpo umano. Solamente un metodo del genere sarà propizio alla salute di una persona.

Esercizi appropriati possono influire positivamente sul metabolismo di tutte le cellule del corpo e su tutti gli organi, possono migliorare il funzionamento del sistema respiratorio, del sistema vascolare, migliorare il metabolismo. In altre parole diciamo che rendono attivo tutto l’organismo umano. Così esercizi appropriati possono rendere attive le cellule. Se si parla della giovinezza, aiuteranno lo sviluppo e la crescita, rinforzeranno il corpo e gli organi; se si parla della maturità, aiuteranno a mantenersi in buona salute. Se gli esercizi non sono abbastanza intensi, non si raggiungeranno risultati; ma se sono troppo intensi faranno male all’organismo e causeranno malattia. In alcuni tipi di esercizi, prima che il corpo sia stanco, ci sono problemi con il respiro ed il cuore è sovraccarico; si deve finire l’esercizio in modo da lasciare riposare il cuore, raggiungere una respirazione normale e recuperare lo stato naturale.

La scienza Cinese del combattimento usa metodi opposti. Questo è un metodo per i muscoli e per il sistema vascolare, si può dire che è un metodo per tutte le cellule del corpo. Il principio è questo: rinvigorire tutti i tipi di cellule e gli organi allo stesso tempo, anche se durante gli esercizi i muscoli sono rilassati, il battito cardiaco è normale, la respirazione è naturale. Dopo aver fatto l’esercizio si sente che il respiro è più libero, più tranquillo rispetto a prima della pratica. Si tratta di uno sviluppo graduale e costante, senza sovraccaricare il cuore. Non c’è limite di età o sesso. Poiché non ci sono meccanismi complessi nei movimenti, il sistema nervoso non è aggredito da impulsi troppo forti, si elimina la tensione interna, si raggiunge il riposo mentale e questo è uno degli elementi che rendono questa scienza di combattimento diversa da altre forme di esercizi.

Sebbene in Zhan Zhuang si tengano alcune posizioni, in realtà tutti i tessuti muscolari e le cellule cominciano a lavorare. Questo tipo di esercizi è appropriato per sviluppare le cellule e per il lavoro del sistema vascolare. Si rendono attivi tutti gli organi e tutto il corpo. Si stimolano equamente tutti gli organi senza pericolo di sovraccaricare il cuore. Non si tratta di movimento esterno. Si deve sapere che nella scienza del combattimento “il grande movimento non è tanto efficace quanto il piccolo movimento, il piccolo movimento non è tanto efficace quanto il non – movimento, il movimento nel non – movimento è l’essenza costantemente generata ed il movimento infinito”.

Possiamo dire che si tratta di uno specifico ramo cinese della scienza non conosciuto altrove; finora non si è posta molta attenzione su questi esercizi e non si tratta di qualcosa che la maggior parte delle persone possa capire riportandolo ad una precedente esperienza. Se si pensa che semplici esercizi in posizione statica non possano aiutare a sviluppare forza e salute, si manca della minima conoscenza. In effetti questi esercizi non solo rinforzano il corpo in poco tempo, ma aiutano anche a guarire molte malattie croniche, che difficilmente si sconfiggono con le solite terapie mediche. Essi sono preziosi nella terapia e nella medicina. Si tratta di un metodo che si adegua alle richieste fisiologiche.

Se parliamo delle forme tipiche degli esercizi, alcune sono troppo intense e fanno male alla salute, altre sono troppo parziali. Così accade spesso che se persone con problemi di salute non fanno esercizio, stanno meglio; se cominciano a fare gli esercizi, non solo questi non le aiutano, ma fanno anche male alla salute, peggiorando i loro problemi; riguardo a ciò, manca ancora ricerca scientifica; per questo nel passato c’erano veramente molti maestri di arti marziali che perdevano la salute a causa di cattivi metodi di allenamento e tutto questo perché tali metodi non si adattavano alle richieste fisiologiche. Dovresti sapere che la scienza non vuole cacciare i vecchi metodi e di sicuro non intende difendere i difetti dei vecchi metodi. Scienza è sviluppo basato sull’esperienza.

Si dovrebbero costantemente modificare i metodi, testando il valore dei principi nella pratica. Dovremmo prenderla sul serio; dovremmo pensare; è il tipo di relazione esistente tra leggere un libro e metterlo in pratica; così gli esercizi non dovrebbero essere troppo intensi. Continuando possiamo dire che la maggior parte delle forme degli esercizi oggi popolari, sono state create solo per persone giovani mentre sono stati trascurati i bisogni delle persone di mezza età e più vecchie.

Invece sono proprio coloro che hanno più di quarant’anni che sono pronti a portare a termine grossi lavori nello stato e nella società, perché possiedono una profonda conoscenza e una ricca esperienza. Trascurare i loro bisogni negli esercizi significa trascurare la loro salute; questa è una grossa perdita per il paese! Quando parliamo dei principi degli esercizi, poniamo l’accento su: calma, rispetto, realismo. Uno spirito pieno dovrebbe essere sviluppato; é facile da capire per le persone che hanno grande esperienza e che conoscono la vita, che devono evitare di turbare il respiro, rendendolo troppo veloce, e di mettere in tensione il diaframma. Se parliamo di persone sopra i sassant’ anni, questa non è l’età in cui iniziare a cercare il successo nelle arti marziali , ma non è difficile cercare il miglioramento della salute.

Esistono tre scopi principali negli esercizi:

Coltivare la salute
Difesa personale
Il piacere di studiare, imparare i principi della natura.
Coltivare la salute è il più facile: basta rilassarsi, sentirsi a proprio agio, naturali, leggeri, senza usare troppa forza, come se stessi per addormentarti, come se galleggiassi nell’acqua o nell’aria – queste sono le più importanti immagini. Se provi qualsiasi altra cosa in più, questa disturberà solamente le tua mente e ti farà perdere tempo; se vuoi fare qualcosa di molto intenso, ti affaticherai troppo e ti farà male alle salute.

Quando il corpo sta bene possiamo parlare di difesa personale. La cosiddetta difesa personale significa che quando sei attaccato “usi il pugno e metà del piede” per risolvere il problema. Il più alto livello di difficoltà è difficile da descrivere a parole, ma la difesa personale è strettamente connessa alla salute: prima hai bisogno della salute, poi di agilità, forza, abilità.

Tuttavia se vuoi sviluppare la forza non devi usare la forza; se usi la forza perdi la possibilità di sviluppare la forza. Per rendere il corpo e le braccia agili ed i movimenti dolci, il miglior metodo è il non – movimento. Lo trovi noioso o irritante? Prova col piccolo movimento. Ma devi sapere che con questo tipo di movimento “ti muovi come se volessi fermarti e ti fermi come se volessi muoverti”. In altre parole “dovrebbe esserci l’intenzione del movimento, ma non il risultato”. Il significato è che non ci devono essere forzature nella mente, ma non si deve nemmeno esibire troppo esteriormente il movimento, non devi “fare” il movimento; se “fai” il movimento, si può dire che “quando c’è la forma, la forza è dispersa, quando non c’è la forma, la forza si accumula”. Quando il “corpo si spezza” la forza si disperde; così più il movimento è lento, meglio è. In tal modo puoi diventare gradualmente sempre più consapevole di come lavora il tuo corpo, incluse le sue varie parti e cellule. Non devi farlo superficialmente, non devi tralasciare nulla. Queste sono le condizioni di base per imparare il movimento; se cerchi soltanto la bellezza esteriore o la velocità del movimento, non solo non otterrai molto, ma non c’è proprio speranza per un effettivo progresso.

Se parliamo di metodi e tecniche per sconfiggere l’avversario, non dovresti avere tecniche. Se hai artificiosamente creato delle tecniche, perdi l’abilità naturale di cambiare continuamente. Questo tipo di esercizi è molto semplice. Lo vedi e ne fai esperienza. I risultati arrivano molto presto; tuttavia non dovresti affaticarti troppo mentalmente e sforzarti fisicamente; svilupperai così una buona costituzione, utile nella vita quotidiana, consentendoti di agire efficientemente; ciò è buono per il corpo e per la mente. Se vuoi mettere in mostra movimenti fioriti e forza, non otterrai veri risultati.

Sebbene questi esercizi siano così semplici, tuttavia molte persone intelligenti, più praticano, più li trovano difficili. Essi praticano diligentemente, ma non riescono a distinguere tra il bianco ed il nero. Dovresti sapere che in natura il normale è eccezionale; se ricerchi lo straordinario, perderai la strada.

Se parliamo del piacere di studiare, imparare i princìpi su cui si basano gli esercizi, è qualcosa di cui potremmo parlare senza fine e non so veramente da dove cominciare. Puntualizzerò soltanto alcuni principi e invito tutte le persone interessate a studiarli. Per esempio movimento e non – movimento, vuoto e pineo; veloce e lento, rilassamento e tensione; avanzare ed arretrare, girarsi e camminare lateralmente; verticale e orizzontale, alto e basso; opporsi ed assorbire, forzare ed adattarsi; battere ed ondeggiare, aprire e chiudere; allungare e contrarre, procedere in avanti ed indietro; sollevare ed abbassare, fare entrare e fare uscire; yin e yang, storto e dritto; lungo e corto, grande e piccolo; morbido e duro e molti altri. È tutto reciprocamente relazionato. Quando vai all’inizio dell’inizio, dovresti cominciare a studiare dall’inizio di nuovo. Tutto è uno, non si deve dividere. Se dividi non capirai mai.

Rilassamento è tensione, tensione è rilassamento; ci dev’essere armonia tra rilassamento e tensione. Il pieno è vuoto ed il vuoto è pieno; tra di essi ci dev’essere equilibrio. Verticale ed orizzontale, espandere e contrarre si comprendono l’uno nell’altro. Attacco e difesa, forare e scansarsi devono essere usati insieme.

Ciò che è stato detto prima, riguarda coloro che iniziano lo studio della ricerca della forza; se trascurano questi consigli, possono praticare per tutta la vita senza imparare nulla. Se invece li prendono sul serio, non saranno capaci di coglierli completamente durante la loro vita. Parlare di testare la forza, usando la forza, emettendo forza, accumulando forza e altri tipi di forze “con o senza forma”, sembra troppo complicato, così non verranno trattati in questa sede. È impossibile ottenerla senza studiarla gradualmente, passo dopo passo. Ma quando cominci a farlo, troverai che non c’è niente di insolito qui e che è facile. Questi esercizi sono semplici ed accessibili a tutti; non si imparano tecniche; si risponde ai cambiamenti con mente aperta, senza esitazioni. Quando avrai capito questo, potrai capire gli altri temi associati.

L’arte marziale non è pugni e calci determinati. Non è “colpisci tre volte e vieni colpito due volte” ed in ogni caso non è una serie di forme. L’arte marziale è agire secondo la situazione. Nell’arte marziale la salute è importante. Poi c’è la difesa personale. Gli esercizi possono aiutare molte persone con malattie croniche, le quali non riescono ad ottenere benefici dalla medicina tradizionale e a recuperare la salute. Grazie all’esercizio qualcuno è riuscito a lavorare fino alla vecchiaia. Se si perde l’abilità di lavorare, gli esercizi possono aiutare a riconquistarla. Questo è il valore delle arti marziali; Questo tipo di esercizio può essere descritto come: “riposare mentre ci si allena. Allenarsi mentre ci si riposa”.

La difesa personale è una scienza che riguarda i “cambiamenti” nel combattimento. Non significa “questa mano fa questo movimento e quella quest altro”, come molte persone immaginano. Ciò non è così complicato; d’altra parte non è neppure così semplice. Il miglioramento personale è molto importante, poi occorre testare la forza, accumulare la forza e poi puoi gradualmente iniziare a studiare la materia del combattimento; altrimenti non otterrai nulla.

Se parliamo di miglioramento personale, devi cominciare dai princìpi del carattere, quattro attributi esterni e otto abilità.
I principi del carattere sono:

rispettare i più vecchi
proteggere i più giovani
avere fiducia in se stessi
giustizia
amore disinteressato
essere saggio e valoroso
profondità
essere coerente e perseverante
I quattro attributi esterni sono:
testa dritta
sguardo dritto
postura di decoro
voce calma
Le otto abilità sono:
calma
stima in se stessi
modestia
realismo
rispetto
circospezione
consapevolezza
cortesia
Solo avendo questi attributi possiamo iniziare a parlare seriamente dell’allenamento della mente e del corpo. L’allenamento consiste nel concentrarsi sul Zhan Zhuang. Dovresti meditare sulla questione del controllo dei muscoli e delle articolazioni, e sull’uso del singolo e del doppio peso. Il peso singolo e doppio non riguarda solamente la distribuzione del peso sui tuoi piedi; testa, mani, torso, piedi, spalle, braccia, ginocchia, anche e tutte le grandi e piccole parti del corpo che possono essere divise come doppie e singole, tensione e rilassamento, solido e vuoto. E’ difficile da descrivere a parole i princìpi delle “tre parti che si espandono e sette parti che si stringono a sé”; o “quattro di fronte e sei dietro”. Generalmente dovresti passare dall’astratto al reale. Io sto solo mettendo in evidenza qualche problema senza spiegarlo.

Shi li (testare la forza): ci sono molti nomi di forza. È difficile descriverli tutti. Conoscerai la forza grazie alla pratica di shi li. Quando la conoscerai, inizierai ad usarla. Non importa che tipo di forza userai, “la forma non deve spezzare il corpo”, “l’intenzione non dev’essere visibile”, “la forza non deve superare i limiti”. Se la forza ha una direzione, va oltre i limiti, è scarsa, parziale, i movimenti sono meccanici, l’uso della forza non è efficace, la forza è “spezzata” e “dispersa”. Nel shi li devi usare l’immaginazione; l’immaginazione è senza forma, è senza interruzioni, non c’è direzione che non raggiunga. Impari nel “vuoto”. Quando c’è forma la forza è dispersa; se non c’è forma, si concentra lo spirito. Spirito e mante devono essere “pieni”. Non si tratta di imitare una forma.

Fa li (emettere la forza): per ottenere risultati quando si emette la forza, hai bisogno di fondamenti. Quando impari i fondamenti delle varie forze, devi sentire l’armonia della “forza dell’aria che ti circonda”. Quando percepisci la sensazione di questa risonanza, puoi fare in modo che rilassamento e tensione si muovano attraverso il tuo corpo come un’onda. Devi sapere che nella pratica del fa li non è importante se tu emetti la forza o meno, se colpisci o no; devi controllare che ci sia bilanciamento ed armonia in tutte le direzioni, se puoi farlo con leggerezza, liberamente, che il cambiamento da lento a veloce sia naturale, come se venisse da solo. Dopo aver ottenuto tale condizione c’è speranza di imparare l’arte marziale; ma un’altra questione è se saprai imparare tutto questo.

http://www.ilcavedio.it/images/ilcorto-pdf/libri/wang_xiangzhai-miglioramento.htm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...