I cambiamenti….

La difesa personale è una scienza che riguarda i “cambiamenti” nel combattimento. Non significa “questa mano fa questo movimento e quella quest altro”, come molte persone immaginano. Ciò non è così complicato; d’altra parte non è neppure così semplice. Il miglioramento personale è molto importante, poi occorre testare la forza, accumulare la forza e poi puoi gradualmente iniziare a studiare la materia del combattimento; altrimenti non otterrai nulla.

Se parliamo di miglioramento personale, devi cominciare dai princìpi del carattere, quattro attributi esterni e otto abilità.
I principi del carattere sono:

rispettare i più vecchi
proteggere i più giovani
avere fiducia in se stessi
giustizia
amore disinteressato
essere saggio e valoroso
profondità
essere coerente e perseverante
I quattro attributi esterni sono:
testa dritta
sguardo dritto
postura di decoro
voce calma
Le otto abilità sono:
calma
stima in se stessi
modestia
realismo
rispetto
circospezione
consapevolezza
cortesia
Solo avendo questi attributi possiamo iniziare a parlare seriamente dell’allenamento della mente e del corpo. L’allenamento consiste nel concentrarsi sul Zhan Zhuang. Dovresti meditare sulla questione del controllo dei muscoli e delle articolazioni, e sull’uso del singolo e del doppio peso. Il peso singolo e doppio non riguarda solamente la distribuzione del peso sui tuoi piedi; testa, mani, torso, piedi, spalle, braccia, ginocchia, anche e tutte le grandi e piccole parti del corpo che possono essere divise come doppie e singole, tensione e rilassamento, solido e vuoto. E’ difficile da descrivere a parole i princìpi delle “tre parti che si espandono e sette parti che si stringono a sé”; o “quattro di fronte e sei dietro”. Generalmente dovresti passare dall’astratto al reale. Io sto solo mettendo in evidenza qualche problema senza spiegarlo.

Shi li (testare la forza): ci sono molti nomi di forza. È difficile descriverli tutti. Conoscerai la forza grazie alla pratica di shi li. Quando la conoscerai, inizierai ad usarla. Non importa che tipo di forza userai, “la forma non deve spezzare il corpo”, “l’intenzione non dev’essere visibile”, “la forza non deve superare i limiti”. Se la forza ha una direzione, va oltre i limiti, è scarsa, parziale, i movimenti sono meccanici, l’uso della forza non è efficace, la forza è “spezzata” e “dispersa”. Nel shi li devi usare l’immaginazione; l’immaginazione è senza forma, è senza interruzioni, non c’è direzione che non raggiunga. Impari nel “vuoto”. Quando c’è forma la forza è dispersa; se non c’è forma, si concentra lo spirito. Spirito e mante devono essere “pieni”. Non si tratta di imitare una forma.

Fa li (emettere la forza): per ottenere risultati quando si emette la forza, hai bisogno di fondamenti. Quando impari i fondamenti delle varie forze, devi sentire l’armonia della “forza dell’aria che ti circonda”. Quando percepisci la sensazione di questa risonanza, puoi fare in modo che rilassamento e tensione si muovano attraverso il tuo corpo come un’onda. Devi sapere che nella pratica del fa li non è importante se tu emetti la forza o meno, se colpisci o no; devi controllare che ci sia bilanciamento ed armonia in tutte le direzioni, se puoi farlo con leggerezza, liberamente, che il cambiamento da lento a veloce sia naturale, come se venisse da solo. Dopo aver ottenuto tale condizione c’è speranza di imparare l’arte marziale; ma un’altra questione è se saprai imparare tutto questo.

Tratto da ” Il Miglioramento della pratica delle Arti Marziali  (6 parte fine )” Wang  Xiang Zhai ) .

Vai alla 5 parte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...